polo zen

 

Sembra morto, ingannevole, il polo catanese non lascia trasparire attraverso i blogs il fervore che cova all’ombra del vulcano (ombra??)  la mailing list segreta e riservatissima alla quale solo una stretta cerchia di deficenti eletti ha accesso ha però sfornato in questi giorni quanto di meglio si è visto da  Gottfried Wilhelm von Leibniz ai giorni nostri… la teoria filosofica del POLO ZEN che il nostra o la nostro che dir si voglia peppina from ibiza ha elaborato qualche giorno fa e che renderemo immortale su queste pagine….Il polo zen

 

La filosofia zen consiste nella costruzione delle tattiche di attacco
attraverso diversi momenti di meditazione, chiunque puo’esserti amico,
chiunque che ti sfida ti insegna qualcosa, l’importante e’che i piedi 
non tocchino mai a terra,che il tuo corpo rimanga in parallelo con il 
terreno di gioco perche soltanto attraverso l’attrazione magnetica verso


la terra si riesce a sfruttare l’equilibrio del corpo e di tutte 
le sue funzioni:concentrazione,reattivita’,sviluppo della velocita’.

La prima fase di meditazione si chiama PAGANESIMO

ed e’quella che avvicina a propria visione del gioco a quella dei compagni di squadra,
ovvero attraverso un colpo di sguardo ci si muove senza pensare verso 
la porta dell’avversario, assomiglia molto allo sguardo di un punk a’ 
bbestia nell’atto in cui sta’ per vomitare,fiero e perso allo stesso 
tempo.

La seconda fase di meditazione si chiama TIRA LISCIO O PASSALA 
AI CUMPAGNI

SI NON CI A FAI ovvero STORIA SEGRETA DELLE RELAZIONI TRA 
STALIN  E ZINOV’EV PER LA CONQUISTA DEL POTERE ed e’la fase 
piu’importante perche’se viene a mancare il controllo della situazione 
sputtana il gioco, infatti puo’capitare che perdendola se ne 
impossessa l’avversario o passandola male passa nelle mani dell’altra 
squadra per cui e’necessario avere la massima concentrazione e 
disinvoltura affinchè tutto sia scorrevole ed equilibrato.

La terza fase si chiama IL RICHIAMO DELLA FIGA

(e’indubbio che esercita’un potere di persuasione piu’forte di ogni altra cosa)
e’il momento in cui ci si convince che quella e’l’azione da compiere senza misteri e 
quindi si prova a dare il colpo perfetto verso la porta avversaria, un 
immagine di tale momento puo’essere quella del camionista che uscendo 
dalla stazione di servizio abituale riconosce la solita ragazza e si 
ferma a chiedere l’ora precisa…in effetti quella puo’essere 
considerata un ottima fuga dall’ordinarieta’della sua vita ed un passo 
decisivo della sua giornata oltre che un ottima occasione per finire 
nel macinacarne per la ragazza.

 

La quarta fase si chiama NIHILISMO
serve a mostrare che se non ci si e’arrivato una volta ci si puo’sempre 
arrivare a segnare,in quel momento lo sguardo si ferma soltanto sulla 
palla senza altro nella testa,si studiano i rimbalzi che fa,la 
velocita’,lo spazio a disposizione e si cerca di ripetere il tiro 
perfezionandolo…

Una nuova fase che si puo’aggiungere e’quella 
relativa al contatto fisico chiamata anche N TO’CULU
  consiste 
nell’eseguire dei giri che hanno il compito di ostacolare la velocita 
dell’avversario e certe volte il placcaggio del medesimo, tipico dello 
zen e’la divisione delle forze spirituali che influenzano la vita 
separandone la vita spirituale negativa da quella positiva,se si 
individua un comportamento volutamente violento,sgarbato,sbruffone la 
risposta deve essere immediata e violenta, il sangue freddo deve 
dominare sul resto individuando zone dove il contatto puo fare piu’ 
male possibile col minimo sforzo, se la risposta dell’avversario rimane 
invariata non bisogna piu’permettergli l’avvicinamento utilizzando nei 
momenti piu’intimi sia la mazza sia lo sterzo che andra indirizzato 
verso lo stomaco o piu’in basso.

POLO ZEN : LOVE PEACE and ANARCHY

5 thoughts on “polo zen

  1. Pasquà, ma come concili il pensiero del N TO’CULU con quello dell’eterno ritorno nicciano? è polista-politicus quello che non relaziona ma ostacola?
    e non erano già i presocratici, che parlavano di polismo fluido come archè del gioco?
    secondo me, le allegorie orientali nascondono solo il mistero del dispiegarsi della palla franklin nell’ente.

  2. a matte’ si la seconda che hai detto, ti sei mica iniettato il liquido che hai estratto dalle franklin in vena???? provalo dice che funziona

  3. Il polo zen e’uno studio dell’ attrazione magnetica,avrete notato che meno si cade piu’si gioca meglio,e’espressamente tratto dalle filosofie orientali da cui peraltro i pre-socratici provengono e si basa sull’utilizzo sia dell’energia spirituale sia di quella cinetica nel senso di moto fisico delle ruote della bici.
    Forme di fuga dell’anima con pratiche sciamaniche sono ammesse, anche attraverso forme fumogene e non soltanto attraverso la birra.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...